Che tempo farà?

Lo so, il meteo la farà da padrone.
Con il sole tutto sarà bello piacevole, i km passeranno veloci e alla fine saremo orgogliosi del segno dei pantaloncini.
Ma con il brutto tempo tutto sarà più difficile, con la pioggia lo sterrato diventerà mollo, si farà più fatica, le mani vorrebbero un manubrio riscaldato, i piedi non li sentiremo più.
Con il vento tutto si complica.
Si ha sempre la sensazione di esser mal messi in sella, il fruscio del vento stordisce, la fatica è moltiplicata per 10! Con il vento laterale, l’attenzione deve esser massima, quasi manca l’aria, si respira a bocca aperta, ma sembra quasi che non ne entri!
Ma quando si arriva a casa, alla meta, ci si sente eroi!
Ieri si è corsa la Gent Wevelgem, una delle magiche corse della campagna del nord! Sorella minore delle più rinomate Giro delle fiandre, Parigi Roubaix e Liegi Bastogne Liegi, ma come le sorelle maggiori stracolma di fascino e pubblico.
Il meteo era di quelli da divano e film.
Vento, pioggia, freddo!
240km
Han chiuso in 39 dei 199 partiti, il primo è stato Luca Paolini, portando a 7 le vittorie italiane, contro le 48 belghe.
Lo so, la MMM non è e non sarà tutto ciò, ma il ciclismo è ciclismo, la fatica è fatica.
La fatica è relativa ed ognuno sarà orgoglioso di aver tagliato il proprio traguardo.

Vi lascio alcuni video!