Continua a leggere

Wild Trail Italy

In questo strano anno che si avvia a concludersi nella speranza che porti con se tutto quello che c’è stato di negativo, tu, hai portato a compimento la tua più dura impresa ciclistica. Per chi non lo conoscesse, Paolo è uno dei più forti ultracycler italiani e la sua passione per le lunghissime distanze lo ha visto protagonista della Trans Am Bike Race in compagnia dell’amico Giorgio Murari, della North Cape4000, del French Divide e di molte altre competizioni e avventure.

Continua a leggere

Polvere di stelle

Vabbè, sto sudando per gonfiare questi copertoni nuovi che non vogliono stallonare: 9-10-11 atm e tra un pò la pompa decathlon mi scoppia in mano. Non sento “stock”…maledetto copertone! Guardo bene il filo del cerchione e mi sembra ok, lo monto, lo faccio girare mettendo il pollice a misura per controllarne l’eccentricità e mi sembra perfetto. Maledetto, non potevi farmi lo “stock” che mi sarei gasato!?

Continua a leggere

Bikepacking – kicking donkey bag

Cosa c’è di più bello di un giro in bici a settembre? E’ vero, siamo a fine estate e l’autunno è alle porte, ma i colori caldi delle sere settembrine e le temperature frizzanti delle mattine, rendono il pedalare una autentica libidine. Generalmente dopo le scorpacciate di chilometri percorsi durante le ferie, si ritorna a pedalare nelle strade nostrane e a riscoprire l’andare un pò più lento.

Perchè ripartire

Riparto pensando all’entusiamo di soli 5 anni fa, della prima edizione della mitica Monselice Mare Monselice, per gli amici MMM. Una delle primissime manifestazioni gravel organizzata con il semplice entusiasmo di una nuova scoperta, sotto l’egida di alcun stendardo.

Pendolarismo FASE2

Ormai tutto è passato, bisogna correre. Il terrore di un default finanziario farà sfrecciare anche le 500 alimentate a metanolo, i furgoncini diesel zero. Deregulation sarà la parola vincente. L’ambiente, chissenefrega! Il sociale, chissenefrega! Gli ultimi? Chissenefrega tanto erano già ultimi. Correre e fanculo anche i buoni propositi di ripensare!

Continua a leggere

Trasformazioni

Considerate queste parole e queste foto come una sorta di allenamento.È evidente che io non sia uno scrittore e tanto meno un fotografo, ma una testimonianza penso di poterla dare.Sono foto relative alla nuova urbanizzazione di via Cà Marcello a Mestre. È una via che dalla stazione ferroviaria, corre parallela ai binari in direzione Venezia. Una via che per tre anni ho percorso quotidianamente, in sù e in giù. Una via che per quasi 10 anni non ho più percorso e che ora si è trasformata.